EDILIZIA E TURISMO: UN’OPPORTUNITà DI SVILUPPO IN SICILIA

Parole d’ordine: strutture e infrastrutture. Per migliorare l’accoglienza dei turisti e per dar respiro all’edilizia. È il credo dei giovani costruttori dell’Ance Sicilia. È il messaggio che viene fuori dal dibattito “Edilizia e turismo, un’opportunità di sviluppo in Sicilia”, che si è svolto lo scorso 17 giugno all’hotel Domina Home Zagarella, a Santa Flavia, in provincia di Palermo.

Un meeting aperto dalle parole di Fabio Sanfratello, presidente della sezione giovanile di Palermo dell’Associazione nazionale costruttori edili. “Crediamo molto nel connubio tra edilizia e turismo – afferma Sanfratello – può essere una delle poche fonti di reddito per noi costruttori”. Fissata la linea generale, Sanfratello spiega quali sono gli ostacoli che al momento non consentono un buon funzionamento dei due comparti: “Il turismo non è aiutato dalla politica e dallo scetticismo imprenditoriale. Ci scontriamo con l’assenza di infrastrutture e con le trappole della burocrazia. Aspettiamo ancora i benedetti fondi Fas. Noi costruttori non vediamo vie d’uscita a questa situazione d’empasse”. E aggiunge: “Negli ultimi 4-5 anni le nostre casse si sono ridotte ai minimi termini, ma siamo giovani e abbiamo tanta voglia di riemergere”. Tanti nodi, dunque, ma anche molta fiducia e un esempio di buon auspicio. “L’hotel Zagarella, location ospita per questo convegno – dice il presidente di Ance Giovani Palermo – stava cadendo a pezzi e oggi è un gioiello dopo i lavori di riqualificazione. È una goccia nell’oceano di quello che si può fare, di quello che noi costruttori vogliamo fare”.

A spingere gli imprenditori dell’edilizia a credere nel turismo anche il rapporto 2010 sull’economia siciliana della Banca d’Italia che registra un aumento del numero dei pernottamenti dei visitatori (soprattutto stranieri) dopo tre anni di cifre negative. Un segno più lieve, solo del 3,8 per cento, ma che può significare l’avvio di una risalita. Anche perché secondo la stessa Bankitalia “nell’ultimo decennio si è assistito una ricomposizione dell’offerta a favore delle strutture ricettive di qualità”. Pure Pietro Busetta, presidente della Fondazione Curella, pungola i giovani di Ance. “Non dovete aver paura di essere bollati come cementificatori, ci sono territori molto più antropizzati della Sicilia, l’importante è rispettare sempre i tesori della natura come hanno fatto in Lombardia con i laghi”.

Gli imprenditori edili dell’Isola sembrano disposti a seguire questa direzione “a patto che la politica rimuova gli ostacoli burocratici che hanno paralizzato le attività edili negli ultimi anni”. Questo il leit motiv negli interventi di Salvo Ferlito, presidente di Ance Sicilia, Giuseppe Molè, presidente dei giovani di Ance Sicilia, Giusy Rosso, presidente della sezione giovani di Ragusa e Alfredo Letizia, presidente nazionale Ance giovani.

Una posizione che mette d’accordo con i costruttori anche gli addetti ai lavori del settore turistico come si evince dalle relazioni di Grazia Romano, vicepresidente di Federalberghi giovani e Gianni Gulino, vicepresidente della Sac, società aeroporto di Catania.

Le idee da mettere in campo ci sono come dimostrano i progetti mostrati nel corso del convegno, moderato dal giornalista Salvo Toscano, da Francesco Bonsinetto, docente di Urban marketing all’Università di Reggio Calabria, e dall’architetto Claudio Lucchesi, della Urban future organization.

E la politica? Le prime risposte sono arrivate da Marco Venturi, assessore regionale alle Attività produttive che ha parlato di nuovi bandi per la riqualificazione e la ristrutturazione delle strutture ricettive, da Pier Carmelo Russo, assessore regionale alle Infrastrutture, che ha citato la nuova legge sugli appalti e da Mariella Antinoro, dirigente dell’assessorato regionale al Turismo, che ha ricordato il bando pubblicato a maggio rivolto agli enti pubblici per la riqualificazione delle infrastrutture pubbliche, tra i quali anche impianti sportivi, funzionali allo sviluppo turistico.

SCARICA IL GIORNALE CON GLI ATTI DEL CONVEGNO (pdf)

Print Friendly, PDF & Email

Accedi:

Ultimi Tweet:

CONTATTI

ANCE Giovani Sicilia
Comitato Regionale Giovani Imprenditori Edili
Via Alessandro Volta, 44 • 90133 Palermo
Tel. +39 091 333114 • +39 091 324724 | Fax +39 091 6112913
info@ancesiciliagiovanisicilia.it

ANCE SICILIA

ANCE Sicilia è l’organismo istituzionale regionale di supporto e riferimento per il sistema provinciale dell’Associazione ed è l’interfaccia operativa rispetto al sistema di ANCE Nazionale.
Scopri di più

Perché associarsi

In un contesto economico e sociale in continua evoluzione l’imprenditore, per esserne soggetto attivo, non può e non deve rimanere isolato.
Scopri di più